Un pensiero su “RISPOSTA PETIZIONE DA ASSESSORE URBANISTICA 17 aprile 2012

  1. In tutta questa querelle, l’unico soggetto che è parte lesa è sicuramente il cittadino il quale non riveste chiaramente alcun interesse sia per l’Amministrazione Comunale sia per chiunque altro soggetto. Oramai l’Italia è solo terra di conquista e da depredare fecendo più soldi possibili da portare altrove. C’è un aeroporto che dista 3.5 km dal centro della città (unico al mondo con quel calibro di aerei e passeggeri) e che:
    distrugge la vita quotidiana di un intero e popoloso quartiere (Navile)
    arreca pericolo per l’incolumità di qualche migliaio di persone nel caso in cui vi fosse un incidente aereo (che quasi sempre avvengono in decollo o atterragggio)
    somministra un notevole surplus di inquinamento da carburante distribuendolo equamente su tutto il Quartiere Navile
    impedisce alla città di espandersi e di trovare soluzioni urbanistiche adeguate ai tempi
    e la soluzione qual’è: quella di limitare il rumore che, più di tanto non sarà limitato. E il pericolo, e l’inquinamento? nella stagione estiva frequentano i cieli del nostro quartiere oltre 200 aerei. Alle 6.00 di mattino atterra un aereo ed è assolutamente impossibile dormire. Mi chiedo quali siano gli interessi pecuniari per mantenere un aeroporto in quelle condizioni. Un aeroporto, fra l’altro che non può espandersi. Con la cifra di 110 milioni di euro per il CIVIS 2 ovvero il People mover si poteva pensare già di spostare l’aeroporto. Invece andiamo avanti con questo inutile e orrendo progetto solo per foraggiare qualcuno che naviga in cattive acque. Ma non finirà qui, i diritti dei residenti andranno presi in seria considerazione volenti o nolenti e la Magistratura farà il suo corso.
    Loris Bevilacqua

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *